top of page
minified image 53.jpg

Santa Maria di Castellabate Hotel Cilento Apartments Castellabate

minified image 55.jpg

La storia

Paestum è un sito archeologico patrimonio dell'UNESCO distante 20 km da Casale il Saùco. Denominata Poseidonia dai Greci, la città fu in seguito occupata dai Lucani intorno al VII secolo a.C. Nel 273 a.C. passata sotto dominio romano, venne ribattezzata come Paestum e rimase una fiorente colonia per molti secoli.   

I templi

L'importanza di Paestum è legata all'eccellente stato di conservazione del patrimonio culturale e artistico, e dei tre maestosi templi. Il loro fascino è stato fonte di ispirazione per importanti scrittori, poeti e artisti del calibro di Goethe, Shelley, Canova e Piranesi. Il tempio di Hera, risale al VI secolo a.C, e fu il primo ad essere costruito. Il Tempio di Nettuno, è un'enorme costruzione in marmo travertino di colore dorato, che cambia colore a seconda della posizione del sole. Il Tempio di Cerere, in realtà dedicato alla dea Atena, fu trasformato in una chiesa nel Medioevo e oggi custodisce 3 tombe cristiane.

minified image 54.jpg
minified image 56.jpg

Il Museo

Il Museo archeologico nazionale di Paestum è uno dei siti archeologici italiani più importanti. Le varie sezioni, ripercorrono la storia di Paestum attraverso l'epoca greca, lucana e romana. Nel museo é possibile ammirare affreschi, manufatti santuari, vasi dipinti, pannelli scolpiti e dipinti di tombe risalenti a diversi periodi storici. Tra gli splendidi manufatti la famosa 'Tomba del Tuffatore', un affresco funerario che simboleggia il 'tuffo' dalla vita alla morte.

bottom of page